L'acqua sotto controllo
News

Prevenzione del colpo d'ariete con serbatoi AVAST

11/07/2017

Per definizione i fenomeni transitori sono associati ad aumenti incontrollati di pressione; variazioni improvvise della portata originano onde di pressione che si propagano velocemente lungo le condotte causando danni e malfunzionamenti nel sistema.
Il video mostra un esempio di simulazione di moto vario con distacco provocato dall’arresto improvviso delle pompe, nel caso di assenza di dispositivi di protezione.
Alcune delle principali cause dei fenomeni transitori sono:

  • arresto non controllato delle pompe,
  • improvvisa apertura o chiusura di organi di sezionamento,
  • riempimento rapido della condotta,
  • errato posizionamento o scelta degli sfiati.

Data l’importanza primaria delle reti di distribuzione acquedottistiche, la corretta analisi dei fenomeni transitori è fondamentale per valutare il grado di sicurezza nelle condizioni d’esercizio e rischi associati ad eventi straordinari. Grazie a simulazioni numeriche diverse soluzioni possono essere verificate e confrontate, ottenendo preziose indicazioni per il migliore utilizzo e pianificazione degli investimenti.
La CSA è orgogliosa di aver contribuito a più di 800 analisi numeriche del colpo d’ariete in tutto il mondo, riguardanti sistemi acquedottistici, fognari e impianti industriali. Il programma di calcolo della CSA è basato sul MOC e può riprodurre qualsiasi fenomeno legato ai transitori.


Sfiati anti-colpo d'ariete

10/07/2017

Colpi d’ariete a seguito di distacchi di vena e all’insorgere di pressioni negative sono una delle cause più frequenti di danni alle condotte e alle stazioni di pompaggio. Gli sfiati anti-colpo d’ariete CSA per acqua trattata delle serie FOX e LYNX sono disponibili in due versioni:

  • RFP (rapid filling prevention, prevenzione del riempimento rapido), che evita il colpo d’ariete in caso, per esempio, di riempimento non controllato della condotta o di avvio delle pompe,
  • e AS (Anti-Shock, Anti-Slam), che consente l’ingesso di grandi volumi d’aria nelle tubazioni controllando nel contempo l’uscita grazie ad orifizi regolabili, senza dubbio la soluzione ideale per l’installazione in corrispondenza di pompe, valvole di regolazione, punti terminali delle condotte, tratti soggetti a distacco di vena e rapidi cali di pressione.

Valvola idraulica riduttrice della pressione a due valori

07/07/2017

La valvola a funzionamento idraulico XLC 310/410 ND H riduce la pressione di valle a due valori tarabili in base alla portata. Dotata di piloti ad alta sensibilità, e del sistema di regolazione esclusivo brevettato CSA GR.I.F.O. (gruppo integrato filtro orifizi), progettato per la massima precisione e stabilità alle basse portate, il funzionamento non richiede alcuna batteria, programmatore o fonte esterna d’energia. Grazie a questo gli interventi di manutenzione si riducono in modo sostanziale rendendo la valvola la soluzione ideale in mancanza di corrente elettrica e dove si dovesse presentare ad esempio il rischio di allagamenti, o altri eventi che possano danneggiare eventuali circuiti o componenti elettrici. I due valori della pressione di valle e quello della portata, che commuta la regolazione dall’uno all’altro, si possono modificare grazie a tre piloti dedicati con ampio range di regolazione; questo aumenta la versatilità di questa soluzione rispetto ad altre presenti sul mercato, e consente nel contempo calibrazioni e tarature idonee ad evitare oscillazioni e pulsazioni durante il funzionamento. La scheda tecnica è disponibile su richiesta.


Versione Anti-Shock dello sfiato ARGO

06/07/2017

Il nuovo inserto AS (Anti-Shock) dello sfiato ARGO, disponibile anche per installazione su sfiati esistenti, garantisce l’uscita controllata dell’aria per prevenire il colpo d’ariete. È disponibile sul sito la nuova scheda tecnica comprendente i dati della versione AS.