APPLICAZIONI

La prevenzione della cavitazione nelle valvole di controllo

 

 

La cavitazione, fenomeno comune nelle valvole e nelle installazioni su condotte in pressione, presenta aspetti che interessano acustica, idrodinamica, fisica e chimica. Fra i suoi effetti, spesso distruttivi sulle valvole di controllo, ci sono rumore, vibrazioni ed erosione dei componenti. La CSA, grazie ad avanzati CFD, impianti prova ed anni di esperienza nel settore, ha sviluppato una serie di dispositivi per prevenire la cavitazione e assicurare la massima stabilità delle sue valvole anche con basse portate.

Nelle foto sopra le valvole CSA serie XLC 300 e 400.

Sono disponibili le seguenti versioni del blocco mobile, intercambiabili sulla stessa valvola:

Versione standard del porta-guarnizione e sede di tenuta

Versione LF per la stabilità con basse portate

La versione LF, con porta-guarnizione (1b) che consente l’apertura progressiva, garantisce la stabilità anche con portate estremamente basse.

Versione AC per bassa portata e resistenza alla cavitazione

Il sistema AC prevede un dispositivo (1c) ad apertura progressiva per garantire stabilità alle basse portate e resistenza al fenomeni della cavitazione.

Versione CP per la massima resistenza alla cavitazione

Il sistema CP prevede un doppio stadio (1d, 2d) di dissipazione di energia per la massima resistenza contro la cavitazione.

 

Sono disponibili dettagliate animazioni per comprendere il funzionamento delle valvole di controllo CSA, dotate dell’esclusivo dispositivo di regolazione GR.I.F.O., interamente in acciaio inox, con filtro incluso, che permette la regolazione indipendente delle velocità di chiusura e apertura e del tempo di reazione della valvola.